Qualità, un percorso semplice con Tsemplifico

Quando parliamo di Qualità, spesso i non addetti ai lavori pensano al simboletto, al certificato, o peggio ancora alle “scartoffie, alle registrazioni, ai costi… insomma di questa qualità molto spesso nessuno ne sa molto. Con questo articolo proveremo a fare un po’ di chiarezza, rispondendo a CINQUE DOMANDE.

LE CINQUE W

WHO?
Chi sono gli attori della qualità?

L’imprenditore, è l’attore principale. La decisione di implementare un sistema di gestione per la qualità proviene da chi dirige l’impresa.

L’organizzazione: clienti, fornitori e collaboratori, sono coinvolti a vario titolo e pienamente nella realizzazione degli obiettivi del sistema di gestione per la qualità.

Enti di certificazione, sono gli enti indipendenti ed accreditati per la verifica della conformità del sistema di gestione.

Società di consulenza: in una realtà aziendale di piccole/medie dimensioni la gestione della qualità può essere esternalizzata con l’aiuto di una società di consulenza, che può affiancare l’azienda nell’implementare il sistema fino ad ottenimento della certificazione.

WHAT?
Cosa devo fare per ottenere la certificazione?

Implementare il sistema di gestione: questo termine significa aderire alla normativa volontaria per la quale l’impresa si vuole certificare, dimostrando che l’azienda è in grado di gestire e tenere sotto controllo i processi, individuare e gestire rischi ed opportunità, migliorare continuamente le performances dei propri processi/servizi.

Sottoporre il sistema alla verifica di un ente di certificazione: solitamente i certificati hanno validità triennale e sono sottoposti a verifica ispettiva di parte terza (Enti di Certificazione) una volta all’anno.

WHERE?
Dove applico il sistema di gestione per la qualità?

L’azienda può scegliere di limitare i confini del sistema di gestione, effettuando una opportuna definizione del campo di applicazione, che delimita in qualche modo i confini dell’applicabilità del sistema.

In altre parole, l’azienda può scegliere di certificare solo una parte del suo business.

Molto spesso questa scelta, porta ad una semplificazione del sistema e ad un risparmio in termini di tempi e di costi dovuti agli enti di certificazione.
Come operare questa scelta? Te lo possiamo consigliare noi, contattaci!

WHEN?
Quanto tempo dovrò investirci?

Molto dipenderà dalle scelte organizzative che l’impresa opererà, quanto più il sistema è semplice e fluido, tanto meno tempo è richiesto.

Il nostro consiglio in fase iniziale è quello di partire sempre con l’ utilizzare gli strumenti e le procedure già presenti nella tua azienda, e di trasferirli nel sistema di gestione che ti aiuterà a migliorarli o a crearne dei nuovi.

WHY?
Perché dovrei certificarmi?

Le ragioni di tale scelta possono essere diverse, noi te ne forniamo una tra le più significative.
Un sistema di gestione per la qualità veramente efficace, ti permetterà di far emergere le deviazioni e le non conformità e di tradurle in costi, i cosiddetti COSTI DELLA NON QUALITA’.

Una volta individuate le cause di tali deviazioni, il sistema stesso, apportando gli opportuni correttivi ti guiderà alla loro eliminazione, abbattendo costi dei quali probabilmente non ti sei mai accorto…praticamente l’investimento inziale lo vedrai ripagato da un miglioramento immediato delle performances della tua azienda!

 

[Foto di copertina: Vadim Bogulov]

Picture of Rossella De Caro

Rossella De Caro

Chimico per formazione universitaria, specializzata e appassionata dei sistemi di gestione normati ISO Qualità Ambiente e Sicurezza.
Trovi il mio profilo LinkedIn qui:
Condividi questo articolo:

Altri articoli qui.